Arc.a: un innovativo modello gestionale


Arca è anche un innovativo modello gestionale per la tutela e valorizzazione di aree archeologico-naturalistiche, presenti in ambito appenninico, che si localizzano in luoghi non già compromessi o contaminati da grandi infrastrutture territoriali. Il piano è stato approvata da un comitato tecnico-scientifico di indirizzo che è composto dalle Istituzioni che sono, a diverso titolo, coinvolte nella proprietà dei beni: 1) il Comune di Monterenzio, che è proprietario dei “contenitori”, l’edificio del Museo e le aree del Parco; 2) lo Stato, in quanto proprietario dei beni che ne costituiscono il “contenuto”, beni archeologici mobili ed immobili, qui rappresentato dai diversi uffici competenti della Soprintendenza; 3) l’Università di Bologna e il team di ricerca che ha attuato i rinvenimenti e che ha progettato e materialmente realizzato Museo e Parco, su cui è riconosciuta la proprietà dei beni intellettuali immateriali derivanti dalla ricerca.