Area Archeologico Naturalistica di Monte Bibele

Con le ricerche della fine degli anni ʻ90 e con lʼinaugurazione del Museo Archeologico di Monterenzio del 2000, si conclude la lunga stagione di ricognizione archeologica del Monte Bibele iniziata nel dopoguerra. Lʼequipe dellʼUniversità di Bologna, guidata fin dal 1978 da Daniele Vitali, si sposterà sul sito di Monterenzio Vecchio, sullʼopposto versante di valle, dando vita ad una nuova e prolifica stagione di ricerche. Nel 2010, con il passaggio delle consegne alla direzione scientifica degli scavi e a quella del Museo di Monterenzio ad Antonio Gottarelli, iniziava così una nuova stagione di ricerche che porterà, nei cinque anni successivi, allʼapprovazione del progetto e alla realizzazione dellʼintervento di tutela, valorizzazione e musealizzazione dellʼintero complesso montuoso, alla nascita dellʼArea dʼInteresse Archeologico Naturalistico di Monte Bibele e al nuovo allestimento del Museo Civico Archeologico di Monterenzio.


Visita l’Area Archeologico Naturalistica di Monte Bibele
Entrata Quinzano via della Carrozza / Dal Centro Servizi a Pianella di Monte Savino / Visita all’abitato etrusco – celtico di Pianella di Monte Savino / La ricostruzione dei modelli d’abitazione / L'”Area fulmini” e l’auguraculum / L’impianto insediativo / Il quadrante solare di Monte Bibele / Aree e attività collettive / La “Tana del tasso” e il mondo infero / La casa e la vita quotidiana / Il tesoretto monetale e la fine del villaggio

33


242526