1945: dalla tempesta alla primavera

L’avanzata alleata, in corsa con il tempo per il precoce arrivo dell’inverno e impantanata in un autunno freddo e piovoso, giunta a soli 30 chilometri da Bologna, si spegnerà sotto le vette del contrafforte di Monte Adone, Monterumici e Livergnano. Il bastione pliocenico non verrà mai superato e Bologna sarà liberata solo sei mesi dopo, il 21 aprile del 1945, dai Polacchi dell’armata adriatica di Anders.