Arc.a Mobile Visite guidate Contatti


Vuoi raggiungerci?

L’ Area Archeologico Naturalistica di Monte Bibele è aperta e visitabile tutti i giorni a tutte le ore. Il Centro Servizi con ristorazione aprirà stabilmente il primo di giugno. Il Museo Archeologico di Monterenzio è aperto solo su prenotazione con visita guidata. L’apertura del Centro Servizi e le visite con archeologo all’abitato etrusco-celtico sono ugualmente programmabili su prenotazione.

1968 – 2020

“Dopo 50 anni di straordinarie scoperte archeologiche nella valle dell’Idice, è nato  Arc.A – Monte Bibele, il Parco Archeologico in Rete dell’Appennino bolognese. Un nuovo modello di conoscenza, gestione e fruizione della storia del paesaggio culturale appenninico.”

Il “Parco archeologico in Rete” dell’alta valle dell’Idice


“Vivi un’esperienza unica, nei luoghi dell’anima della nostra storia. Le scoperte archeologiche nella valle dell’Idice raccontate dagli archeologi che le hanno vissute, nei luoghi ancora incontaminati che videro la nascita della nostra civiltà.”

Dove siamo? Vola sui luoghi del Parco in Rete


Visita il Parco Archeologico in Rete dell’Appennino bolognese

Monte Bibele

Area Archeologico Naturalistica

TripadvisorParco🅿️🚰🚾🎦📗☕️

Parcheggio pullman e auto – Centro Servizi: Info Point – Bookshop – Saletta conferenze – Toilettes – Ristoro – Da vedere: Visita all’abitato etrusco-celtico di Pianella di Monte Savino con ricostruzioni di abitazioni (V-III secolo a.C.) – Passeggiata nel bosco della necropoli celtica e della stipe votiva etrusco-italica di Monte Tamburino – Trekking sull’antica via “della Carrozza”.

flash realizzazione
Entro il 2021: Foresteria – Rifugio escursionistico – Custodia – Servizio mobilità mezzi elettrici – Ampliamento parcheggio auto.

 

 

 

Monterenzio

Il Museo Civico Archeologico

TripadvisorMuseo🅿️🚰🚾🎦♿️📗

Reception – Bookshop – Toilettes – Saletta conferenze – Aula didattica – Laboratori – Da vedere: le sezioni espositive: reperti archeologici dal territorio – L’abitato di Pianella di Monte Savino – La necropoli di Monte Tamburino – La stipe votiva – La necropoli di Monterenzio Vecchio – Il quadrante solare di Monte Bibele – Saletta proiezione film “Appenninica” – All’esterno: ricostruzione al vero di un’abitazione etrusco-Italica.
FlashVisite

Arc.a: Archeologia e Ambiente

Un nuovo paradigma per la tutela del Paesaggio
Arc.a è l’acronimo di Archeologia e Ambiente, un innovativo format integrato di ricerca scientifica, tutela, valorizzazione e promozione turistica della biodiversità ambientale e del paesaggio storico – archeologico dei territori appenninici”
Una nuova narrazione del Bene Culturale

50 anni di indagini archeologiche


Arc.a è l’Associazione di promozione sociale costituita dall’equipe di archeologi che ha dato vita, in più di 50 anni di ricerche sul campo, al Museo Archeologico di Monterenzio e all’Area d’Interesse Archeologico Naturalistico di Monte Bibele, e che ne promuove lo studio e ne custodisce i beni rinvenuti, su concessione del Comune di Monterenzio e del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo.

Scavo-arca

L’associazione Arc.a Monte Bibele

Un innovativo progetto di ricerca e tutela


Arc.a è un format integrato di ricerca scientifica, tutela, valorizzazione e promozione turistica della biodiversità ambientale e del paesaggio storico e archeologico dei territori appenninici, il cui fine è promuoverne la conoscenza e la fruizione, utilizzando i più moderni sistemi interpretativi della ricerca archeologica e le più innovative tecniche di comunicazione multimediale.

por-fesr-exarc

Un Parco Archeologico in Europa

Un nuovo modello gestionale


Arc.a è il progetto di “Parco in Rete” approvato dal comitato di indirizzo costituito dal Ministero dei Beni Culturali, dall’Università di Bologna e dal Comune di Monterenzio, quale piano integrato per la conoscenza, tutela e fruizione del “paesaggio culturale appenninico” che coinvolge soggetti pubblici e privati a livello nazionale ed internazionale.

Il Comitato Tecnico Scientifico

Una straordinaria avventura di ricerca

“Tra Idice e Santerno: le valli del bolognese e la storia della nascita delle discipline archeologiche, geologiche e paleontologiche sulla porta millenaria dell’Europa, tra mondo mediterraneo e mondo transalpino”

Felsina e l’archeologia di fine ‘800


La seconda metà dell’800 e l’unità d’Italia rappresentano una stagione di grande fermento culturale che pone Bologna al centro dell’attenzione internazionale, per gli studi sull’origine di Felsina etrusca e per la scoperta della cultura villanoviana

Approfondimenti su Felsina

“Appenninica”: storia delle ricerche


A partire dalla fine del ʻ700, tra il Santerno e lo Zena, si muovono i protagonisti di studi che promuoveranno la nascita di nuove discipline scientifiche a livello internazionale, fino alle scoperte del dopoguerra e alla costruzione del Museo Cvico Archeologico di Monterenzio

Guarda “Appenninica” in capitoli

La nostra “Giovinezza sui Monti”


Le ricerche del dopoguerra della nostra equipe, incarnano uno dei punti di arrivo di questo lungo intreccio di destini, fatto di passione civile, di amore per il nostro Appennino e di comunità dʼintenti tra Istituzioni, mondo accademico e società civile. Un ricordo per quelli di loro che ci hanno lasciato

2012 – 2015: realizziamo il Parco

Arc.a Magazine

 


Newspaper-IconArticoli e news del nostro blog, per tenersi informati sul progetto Arc.a