“L’Associazione di Promozione Sociale Arc.A Monte Bibele gestisce e cura il Museo Archeologico di Monterenzioe e l’Area Archeologico-Naturalistica di Montebibele “

L’Associazione nasce nel 2016 allo scopo di sostenere il progetto di ricerca promosso e realizzato per volontà dei soci fondatori, il gruppo di archeologi la cui trentennale attività ha portato alla creazione dell’attuale Museo Civico Archeologico “Luigi Fantini” di Monterenzio e alla realizzazione dell’Area d’Interesse Archeologico-Naturalistico di Monte Bibele.
L’Associazione si propone di costituire una istituzione permanente il cui fine è la conoscenza, la valorizzazione, la promozione, la divulgazione e la tutela del patrimonio archeologico, storico, culturale, naturalistico e ambientale, con particolare riguardo al Massiccio di Monte Bibele, all’alta valle dell’ldice e a tutti i territori a questi storicamente collegati. L’obiettivo è far sì che l’ampliamento della ricerca all’interno di questi contesti territoriali consenta, al tempo stesso, di promuoverne e diffonderne la conoscenza attraverso la gestione di attività e servizi di valorizzazione e comunicazione utili allo sviluppo del turismo culturale (a livello nazionale e internazionale) e, inoltre, di creare di un modello informativo, organizzativo e gestionale tra Museo Archeologico di Monterenzio, Area d’Interesse Archeologico-Naturalistico di Monte Bibele e i territori afferenti, entro cui tutela, conservazione e promozione delle emergenze storiche ed archeologiche siano integrate con la tutela dei relativi contesti paesaggistici, paleoambientali e naturalistici. Per perseguire gli scopi culturali di utilità sociale si propone, in particolare, di favorire lo sviluppo di una rete informativa e di relazioni che abbia al centro il massiccio di Monte Bibele e che possa costituire un fattore di coordinamento tra i diversi attori presenti sul territorio, siano questi attori istituzionali, siano questi attori privati , al fine di promuovere lo sviluppo e la sostenibilità economica dell’area.

CARICHE SOCIALI:
Presidente: Annachiara Penzo
Vicepresidente: Federica Proni
Segretario Organizzativo: Lisa Guerra
Tesoriere: Silvia Sassoli
Consiglieri: Giuseppe Ciro de Gregorio, Ivano Devoti, Antonio Gottarelli, Elena Maini, Fabrizio Santi


DONA IL TUO 5X1000 per MONTE BIBELE
A sostegno dell’Archeologia dell’Alta Valle dell’Idice
C.F. 91395700379


FAI UNA DONAZIONE

BONIFICO:
Arc.A Monte Bibele
IBAN IT17P0538702409000003065322
BIC BPMOIT22XXX


PAYPAL o CARTA:
CLICCA sul pulsante per effettuare una libera donazione


Partnership
L’Associazione Arc.a Monte Bibele svolge attività di sostegno e collaborazione con Università, Enti di ricerca pubblici e privati, Fondazioni e tutti i soggetti, nazionali e internazionali, che intendano sviluppare iniziative a sostegno della ricerca e della promozione culturale dell’area.

Dipartimento di Storia Culture Civiltà

Il Centro di Ricerca Te.m.p.l.a. del Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell’Università di Bologna è stato gestore del Museo di Monterenzio dal 2000 al 2015, concessionario degli scavi archeologici condotti a Monte Bibele e Monterenzio Vecchio dal 1978 sino al 2009, ed esecutore dal 2012 al 2014 dello stralcio di progetto di realizzazione dell’Area d’Interesse Archeologico-Naturalistico di Monte Bibele, legato al ripristino dell’antica via della Carrozza e al restauro del sito di Pianella di Monte Savino. Per dare continuità con quanto realizzato, l’Associazione ha stipulato un accordo di collaborazione con il DiSCi e il suo Centro di Ricerca per le Tecnologie Multimediali Applicate all’Archeologia- Te.m.p.l.a. per il raggiungimento di un interesse pubblico determinato dall’incremento della conoscenza e delle possibilità di fruizione del patrimonio archeologico in oggetto.

Comune di Monterenzio

Il Comune di Monterenzio ha affidato all’Associazione, tramite apposita Convenzione, la gestione del Museo Civico Archeologico “Luigi Fantini” e del sito archeologico di Monte Bibele. Finalità primaria è la promozione e lo sviluppo complessivo delle due realtà di pregio artistico, storico, paesaggistico e culturale. L’Associazione garantisce l’alta competenza scientifica dei propri collaboratori, tutti archeologi di comprovata esperienza ed alta formazione e la realizzazione di progetti in sinergia con la Direzione, il Consiglio di Amministrazione e il Comitato Scientifico che coordinano le attività gestionali, di valorizzazione e di tutela.